EARLY MUSIC ENSEMBLE

Umanesimo in musica

Programmi

Gloriosus Franciscus

La musica Francescana dalle origini dell’Ordine al XVI secolo. Un’antologia musicale della musica dedicata all’Ordine francescano, alla figura di San Francesco dal XIII secolo all’avvento del Rinascimento. Scarica il programma completo qui.

Passio Sancti Ruphyni

Una Passio medievale dedicata al Patrono della città di Assisi, San Rufino. Una leggenda trecentesca conservata nell’archivio storico della Cattedrale assisana. Un’esempio di racconto tra mito e storia, un Martire dei primi secoli del Cristianesimo che ci riporta indietro nei secoli attraverso i suoi miracoli. Scarica il programma completo qui.

E’ non è né sera né mattina

Un percorso musicale nelle corti italiane del Quattrocento. L’ideale umanistico, il pensiero neo-platonico e il piacere dell’ascolto e della danza. Scarica il programma completo qui.

Mascher’arti a Napoli

La nascita delle Villanelle alla Napolitana. Genere musicaleche seppe condizionare il gusto estetico musicale di tutte le corti europee all’inizio del Rinascimento: il gusto popolare nella musica colta. Scarica il programma completo qui.

Danzasi come

L’arte del ballare, nei manoscritti del Quattrocento europeo, rappresenta una delle caratteristiche peculiari del repertorio conservato fino ai nostri giorni. Anonima e Tripudiantes Dovarensis, raccontano questo universo attraverso l’esperienza della ricerca, tanto musicale quanto coreutica, attraversando la produzione monodica e la danza su brani polifonici. Scarica il programma completo qui.

La misericordia di Piero

Piero della Francesca e la musica del suo Tempo. La descrizione musicale della famosa opera di Piero della Francesca (musica del XV secolo). Scarica il programma completo qui.

Quadrangulae

Un’ideale viaggio di un pellegrino tra XIV e XV secolo, nell’Europa dei “Cammini”. Scarica il programma completo qui.

Through the psalms

Viaggio nella storia dei Salmi, tra Cristianesimo ed Ebraismo, la tradizione orale e la tradizione scritta. Scarica il programma completo qui.

Più vizi che virtù

MUSICA DALL’UMANESIMO ITALIANO Storie di cavalieri, donne malmaritate, intrighi, giochi di parole, vecchie streghe e amori impossibili: maschere e personaggi dell’Umanesimo, raccontati attraverso la musica e i testi di quel periodo.

Alma, svegliate ormai

CONTRAFACTA DEVOZIONALI NELLA MUSICA PROFANA
L’uso dei contrafacta in Italia si sviluppa tra il XV e XVI secolo, a testimoniare l’etica e la morale regligiosa del mondo laico: l’inserimento di un testo profano su una linea melodica di matrice sacro-devozionale o paraliturgica, che rimane invariata. Il risultato, una produzione copiosa di testi moralistici e religiosi, è cantata su forme musicali profane già conosciute. Scarica e leggi il programma completo qui.

Adoramus

PASQUA NELL’UMANESIMO MUSICALE
Un viaggio attraverso le composizioni dedicate alla Pasqua tra la fine del Medioevo e l’inizio del Rinascimento europeo.

Il Cantorino di Reims

DALLA BIBLIOTECA DEL SACRO CONVENTO IN ASSISI, PERUGIA
Il “Cantorino” del XIII secolo, arrivando dalla città di Reims in Francia, racconta la musica e la storia di questo secolo in maniera molto dettagliata, e rappresenta al tempo stesso il primo esempio di musica dedicata all’Ordine francescano.

Musica disonesta –  Musica indecente

MITI E RACCONTI DALL’UMANESIMO
“Musica disonesta” si basa sull’assunto secondo il quale il Quattrocento racconta la contaminazione tra due universi culturali: scritto e orale. Il limite tra i due contesti appare assai sottile, tanto da far convivere le due tradizioni in uno stesso universo comunicativo: modi di dire, figure allegoriche, citazioni popolari, convergono in tal modo in una stessa chiave di lettura culturale. I brani raccontano storie, sentimenti e personaggi apparentemente generici ma che, in verità, risultano uno spaccato del contesto culturale depositario di antiche conoscenze, dove ciò che appare non è semplicemente ciò che viene scritto ma la rappresentazione di un enorme contenitore di significati. Scarica e leggi il programma completo qui.

Mascher’arti a Firenze

Trionfi, canti carnascialeschi nella Firenze tra Umanesimo e Cinquecento: l’utilizzo della musica nella rappresentazione e nel divertimento alla corte medicea. Scarica e leggi il programma completo qui.

1414: 1 Papa su 4

IL CONCILIO DI COSTANZA E LA MUSICA DEL SUO TEMPO
Nel novembre del 1414 il re di Germania Sigismondo indusse Papa Giovanni XXIII a convocare l’assemblea ecumenica-universale per risolvere la complessa disgregazione della Chiesa occidentale, lo scisma. La città designata è Costanza, città imperiale, e vi parteciparono personaggi di diverse sfere della società dell’epoca. Il concerto racconta il concilio e la sua musica attraverso i componimenti e la prassi dell’epoca, attraverso brani che segnarono la fine della divisione e l’incoronazione del nuovo Papa. Scarica e leggi il programma completo qui.

Orlando che ismarrito avea il cervello

Il Morgante di Luigi Pulci e la musica del suo tempo.
Un viaggio nella storia di Orlando tra giganti, cibo fantastico, guerre, cavalieri, religione, filosofia, nel Quattrocento italiano. Leggi qui l’intero programma.

 

X
- Enter Your Location -
- or -